VI DICONO CHE A SPEZZANO C’È LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

 

Ma né gli amministratori, né l’opposizione consiliare e figuriamoci la City Net vi dicono dove vanno a finire la plastica, le lattine, il vetro … se vengono venduti e quanto si ricava.

Non vi dicono dove va a finire l’umido … se viene venduto e quanto si ricava.

Non vi dicono dove va a finire la carta (la City Net con un apposito manifesto ha comunicato solo il quintalaggio raccolto negli ultimi anni) … se viene venduta e quanto si ricava.

Non vi informano in quale discarica portano l’indifferenziata e quali sono i costi per il Comune. Non vi informano con un resoconto annuale dei costi dell’intero servizio.

Mandano però a casa cartelle sempre più salate per la gestione rifiuti (fra l’altro pessima e inquinante per come gli anarchici e i libertari hanno più volte documentato e denunciato) e “pretendono” che vengano pagate, se no ci pensa Equitalia ad aggiungervi interessi e more.

 

Sia ben chiaro: tale critica non è solo rivolta alle attuali Amministrazione e Opposizioni consiliari in carica da pochi mesi, ma all’istituzione gerarchica comunale in sé e dunque a tutte le Amministrazioni ed Opposizioni consiliari che si sono negli anni succedute.

Ormai dovreste saperlo: di trasparenza e decisioni sul da farsi da prendere insieme ai cittadini si parla solo dai palchi prima delle elezioni, ma una volta fatte le elezioni chi va a sedersi su quelle poltrone cura solo interessi personalistici e di clan a modo di comitato d’affari.

 

Comunque se non vi informano loro, a stimolare la discussione ci proviamo noi.

 

Ipotesi 1

Ammesso che la differenziata sia reale e plastica, lattine, vetro, carta, umido, etc vengano venduti … chi incassa il tutto? Il Comune? La City Net?

Qualora l’incassasse il comune possiamo sapere a quanto ammonta? Perché logica vorrebbe che la tassa sul servizio rifiuti diminuisse.

Qualora invece l’incassasse la City Net possiamo altresì sapere a quanto ammonta? Giusto per essere a conoscenza di quanto viene realmente a costare alla comunità la gestione rifiuti tra costi dell’appalto e vendita della differenziata.

 

Ipotesi 2

Ammesso che la differenziata sia invece una presa per il sedere e che si faccia dunque a monte per immischiarla a valle, la comunità quanto va a pagare in più come costo discarica? Dato che la discarica la paga il Comune e non certamente la City Net.

Praticamente va a pagare in più tutti quei soldi che risparmierebbe dal quintalaggio di una differenziata reale sommati al ricavato della vendita dei prodotti differenziati.

 

È di questo che dobbiamo discutere.

Non lasciatevi più prendere per i fondelli dagli amministratori di turno.

Noi anarchici e libertari continueremo a stimolarvi e lo faremo con proposte altre fattibili per insieme discuterle e vagliarle.

L’obiettivo deve essere quello di giungere a un grande momento assembleare per discutere tutti insieme proposte alternative e autogestionarie in materia di gestione di rifiuti.

 

 

25 settembre 2014, Via U. Boccioni - 13, Spezzano Albanese (CS)

 

 

FMB - Federazione Municipale di Base di Spezzano Albanese

Federazione Anarchica Spixana – FAI