Calabria

Gli anarchici non dimenticano

GLI ANARCHICI NON DIMENTICANO - Angelo, Annelise, Franco, Gianni, Luigi

26 settembre 2010 Gallico (RC)

------------------------------

Il 26 settembre 1970 cinque anarchici calabresi morivano in un “incidente stradale” sull'autostrada del sole, tra Napoli e Roma, all'altezza di Ferentino. La stranezza de “l’incidente” destò già all’epoca tantissimi interrogativi e continua a destarli tutt’oggi. Nel 1970 Reggio Calabria era interessata da una forte ribellione di massa che metteva a nudo le misere condizioni del popolo calabrese, una ribellione però che ben presto finì nelle maglie dell’allora cosiddetta “strategia della tensione” e strumentalizzata dai “boia chi molla”,

Una giornata d’anarchia

Quando in questa vita problematica, difficile, dura mi capita di vivere giornate come quella del 26 settembre, a Gallico (RC), tutto il pessimismo e la latente rassegnazione che a volte s’impossessano del mio essere svaniscono e una orgogliosa volontà di lottare per costruire un mondo nuovo mi riempie di energia e mi dà la forza di andare avanti consapevole di non essere sola ma legata indissolubilmente a tutti quei compagni che, affrontando quotidianamente  le contraddizioni di questa “società di merda” senza compromessi e a testa alta, rendono possibile la realizzazione dell’ideale, dell’utopia, dell’anarchia. Ecco, il 26 settembre al CSOA Angelina Cartella di Gallico, ho vissuto una giornata di anarchia e oggi voglio raccontarla.

Cinque anarchici del sud

 

Due manifestazioni per ricordarli: Reggio Calabria e Frosinone

 

DOMENICA 26 SETTEMBRE AL CSOA A. CARTELLA-GALLICO (RC)

in caso di maltempo l’iniziativa si svolgerà al  Cinema  del D L F a Reggio Calabria (di fronte stazione centrale).