Progetto Città

CONTRO IL MERCATO ELETTORALE

ASTENSIONISMO E AZIONE DIRETTA

Le liste saranno 3, 4, 5, 6, 7? Ancora non è dato saperlo.

I vari personaggi che oggi vediamo ammucchiati in ammiccamenti e scontri, ognuno attento alle mosse dell’altro, con l’obiettivo di occupare la sindaco-poltrona, di sicuro porteranno avanti il tira e molla di eventuali alleanze o rotture sino all’ultimo momento. Poi una volta definite e presentate le liste ognuno griderà dal proprio palco che è sceso in campo per il bene del paese e dirà peste e corna degli altri candidati a sindaco con i quali ha fino a ieri ammiccato. Dirà che è alternativo a tutti gli altri ma parlerà lo stesso linguaggio, magari con sfumature diverse, a proposito di promesse di lavoro, di partecipazione democratica, di trasparenza amministrativa, di risoluzione delle problematiche territoriali, etc.

Il confronto delle idee - Resoconto del Comizio del 21 maggio 2011

L’organizzazione orizzontale è insita nella Federazione Municipale di Base (FMB). Anzi ne è il cuore fondante.
Il comizio di Sabato 21 maggio tenuto dalla FMB e dalla Federazione Anarchica Spixana, nella sua prima parte, ha rimarcato attraverso le parole di Tonino Nociti la necessità, non più rimandabile, di aderire alla FMB quale momento di dibattito, ricerca e proposta delle soluzioni sociali che aleggiano nel nostro paese, nel nostro territorio.  

Il Progetto Città

La FMB e la città libertaria

di Antonio Nociti

Organizzare la città in senso libertario significa considerarla come un sistema vivente che come tale ha bisogno di essere posto nello spazio e nel tempo di modo che possa auto generarsi e non essere visto solamente come luogo “in cui vivo” estraneo ai bisogni reali delle genti ma come luogo “con cui vivo”. La città fisica deve essere superata dalla città sociale.

La Federazione Municipale di Base (FMB) studia e discute da tempo il modo di organizzare la nostra Spezzano in senso libertario inteso quindi come sintema in grado di auto organizzarsi in tutti gli aspetti socioeconomici : l’economia, l’amministrazione, la cultura. Inteso come superamento dell’amministrazione politica di tipo verticistico per fondare un’amministrazione politica di tipo orizzontale.