Articolo

Una giornata d’anarchia

Quando in questa vita problematica, difficile, dura mi capita di vivere giornate come quella del 26 settembre, a Gallico (RC), tutto il pessimismo e la latente rassegnazione che a volte s’impossessano del mio essere svaniscono e una orgogliosa volontà di lottare per costruire un mondo nuovo mi riempie di energia e mi dà la forza di andare avanti consapevole di non essere sola ma legata indissolubilmente a tutti quei compagni che, affrontando quotidianamente  le contraddizioni di questa “società di merda” senza compromessi e a testa alta, rendono possibile la realizzazione dell’ideale, dell’utopia, dell’anarchia. Ecco, il 26 settembre al CSOA Angelina Cartella di Gallico, ho vissuto una giornata di anarchia e oggi voglio raccontarla.

Sarebbe ora che gli amministratori togliessero il disturbo

Nel film Gli onorevoli, Totò va alla ricerca di voti al grido di "votantonio, votantonio", ma il giorno del suo comizio nel paese natio denuncia pubblicamente gli intenti speculativi del suo partito e manda a monte la sua stessa elezione.

 

< ...  se io vi dicessi che una volta eletto mi batterei per Roccasecca, nostro amato paese, per farvi costruire scuole, strade, acquedotti, case, case… voi mi credereste?” -“si, si,”.

“Se io vi dicessi che questi signori… adopereranno i vostri voti per il bene del paese, voi mi credereste?” - “si, si,”.

Allora sapete cosa vi dico che siete degli ingenui, dei fessacchiotti… perché una volta eletto per

Spezzano Albanese - Ambiente e la polvere sotto il tappeto

 

“Parole, parole, parole, parole, soltanto parole, parole per voi ...”

 

QUESTIONE RIFIUTI

 

PER VEDERE TUTTE LE FOTO CITATE NELL’ARTICOLO   CLICCARE QUI

 

Quelli dell’ ”Altra Spezzano”, un anno fa,  in piena campagna elettorale, proiettavano le diapositive in piazza sulle discariche a cielo aperto sparse nel territorio, sull’immondezzaio dell’ex mattatoio, sulla sporcizia presente per le strade del paese …. e promettevano che qualora fossero diventati amministratori avrebbero bonificato l’ex Mattatoio, tutte le discariche a cielo aperto sparse nel territorio, e tutte le strade del paese sarebbero state servite da squadre di lavoratori addetti alla pulizia delle stesse.